Contratto di distribuzione per Amazon Seller

Uno dei problemi principali del vendere prodotti a brand su Amazon è quello di competere con decine di altri venditori che concorrono per la medesima buy box.

Spesso inoltre si finisce per fare la cosiddetta “guerra del prezzo” con conseguenti ribassi al limite del break even point che fanno dubitare, in primo luogo, della convenienza della vendita di quel prodotto sul marketplace.

Ma tramite degli accordi tra produttore e distributore è possibile rimuovere alla radice il problema.

Infatti con il contratto di distribuzione il produttore demanda l’immissione nel mercato dei propri prodotti ad un distributore che agisce in nome proprio.

Nel contratto può essere inserita la clausola di esclusiva che consente solo al rivenditore autorizzato di rivendere i prodotti su un determinato mercato di Amazon o addirittura su tutto il portale.

È possibile anche inserire una clausola che conceda la licenza di marchio in modo da poterla iscrivere nel brand registry come agente autorizzato e tutelarlo con gli strumenti messi a disposizione da Amazon.

Conseguentemente, il rivenditore, forte del diritto di esclusiva potrà far sganciare ogni rivenditore che si attacchi alla sua offerta e potrà chiedere ad Amazon di disattivare quello specifico ASIN.

Un vantaggio non indifferente per vincere sulla concorrenza.

Questo può verificarsi solo con un contratto redatto a regola d’arte che sia riconosciuto come valido da amazon e che ti tuteli da eventuali situazioni critiche.

Tutela il tuo business su Amazon affidando a noi la redazione del tuo contratto di distribuzione!